Redenzione vs salvezza
 

La differenza tra redenzione e salvezza può essere meglio spiegata nel contesto del cristianesimo in quanto redenzione e salvezza sono due credenze nella religione del cristianesimo. Sebbene entrambe siano azioni di Dio, c'è una certa differenza nel modo in cui dovrebbero essere viste dai cristiani. Esistono anche diversi modi per esaminare ciascun termine. Poiché entrambi si riferiscono al salvataggio degli esseri umani dal peccato, ciò che distingue un termine dall'altro è il modo in cui questo salvataggio viene effettuato. Di conseguenza, c'è una differenza tra i due concetti e si deve capire questa differenza, per saperne di più sui dogmi del cristianesimo. Questo articolo fa della discussione la differenza tra redenzione e salvezza il suo obiettivo.

Che cos'è la redenzione?

Secondo il dizionario inglese di Oxford, la redenzione significa "l'azione di salvare o essere salvati dal peccato, dall'errore o dal male". La redenzione deriva direttamente dall'Onnipotente. In altre parole, si può dire che Dio ha un ruolo maggiore nella redenzione che nella salvezza. Si ritiene che la redenzione sia avvenuta solo una volta nella storia e anche durante l'Esodo dall'Egitto. In tal caso, è interessante notare che la redenzione non è stata eseguita da un angelo o un messaggero dell'Onnipotente, ma dallo stesso Onnipotente.

C'è un'altra convinzione sulla redenzione. In questo, dicono i teologi, che la parola redenzione viene usata quando prendiamo l'intera razza umana. Per illustrare il fatto, dicono che quando il Cristo ha dato la sua vita per salvare l'intera umanità dal debito di punizione quell'incidente è noto come redenzione. Questo perché il Cristo ha redento l'intera razza umana.

Differenza tra redenzione e salvezza

Che cos'è la salvezza?

Secondo il dizionario inglese di Oxford, la salvezza significa "liberazione dal peccato e dalle sue conseguenze, che i cristiani credono essere causata dalla fede in Cristo". Ancora una volta, la salvezza viene consegnata al popolo o ai cristiani praticanti inviando messaggeri. Si può dire che un messaggero si assume la responsabilità di sillabare la salvezza. Cristo era un messaggero di Dio. È di nuovo il Dio che dà il potere al messaggero di consegnare la salvezza al popolo. Quindi, il messaggero dovrebbe usare il potere che gli è stato dato dall'Onnipotente per salvare le persone dalle difficoltà nel momento del bisogno. Inoltre, si ritiene che la salvezza sia avvenuta diverse volte nella storia. Significa solo che l'Onnipotente ha inviato più volte messaggeri o angeli per offrire la salvezza. È interessante scoprire che la parola salvezza è talvolta sostituita da un numero di altre parole come prodigi, miracoli e simili. Il concetto di salvezza spiana la strada alla convinzione che i miracoli avvengono grazie alle benedizioni e al favore dell'Onnipotente. Esiste la pratica di ringraziare l'Onnipotente e poi il messaggero per le azioni rispettivamente di redenzione e salvezza.

Quindi, c'è un'altra convinzione sulla salvezza. Le persone credono che quando usiamo la salvezza del mondo, si riferisce più al salvataggio dell'individuo. In base a ciò, il Cristo ha salvato ognuno di noi. Questa è salvezza.

Qual è la differenza tra redenzione e salvezza?

• Sia la redenzione che la salvezza si riferiscono al salvare le persone dal peccato.

• Dio è coinvolto più nella redenzione che nella salvezza. Questa è una grande differenza tra redenzione e salvezza.

• Mentre Dio prende le redini in redenzione, la salvezza è data al popolo attraverso i messaggeri.

• Nella redenzione, Dio è coinvolto direttamente mentre, nella salvezza, Dio è coinvolto indirettamente.

• Si crede anche che la redenzione si riferisca al salvataggio dell'umanità nel suo insieme e la salvezza si riferisca al salvataggio di ogni individuo dal debito della punizione.

Immagini per gentile concessione:

  1. Cristo sulla croce tramite Wikicommons (dominio pubblico)