Rimozione della versione base e del conduttore: qual è la differenza?

Gli interruttori automatici sono utilizzati in quasi tutti i sistemi elettrici, dalle abitazioni ai principali impianti di alimentazione. Sono essenziali per proteggere i nostri sistemi da sovracorrente e cortocircuiti. Vengono utilizzati diversi tipi di interruttori automatici in base alla tensione o al carico in uso e alle specifiche del dispositivo.

Esistono cinque tipi popolari di taglierine elettriche:

Interruttori automatici stampati (MCCB): questi interruttori automatici funzionano per correnti più piccole (100A-1000A), fornendo protezione combinando un dispositivo sensibile alla temperatura con un dispositivo elettromagnetico sensibile alla corrente. Interruzioni polari isolate (ICCB): ICCB con MCCB solo con telaio isolato. L'MCCB utilizza una recinzione in ferro e gli ICCB rilasciano il ferro e usano la plastica per isolare in scenari a bassa tensione.

Interruttori di potenza a bassa tensione (LVPCB): questi interruttori sono gli interruttori più robusti e versatili perché possono resistere fino a 30 secondi (1/2 secondi). Sono in grado di resistere agli 800A-2500A, sono immagazzinati sul campo e sono molto affidabili.

Interruttori automatici sotto vuoto di media tensione (MVVCB): questa taglierina utilizza gli stessi componenti dei contatori di bassa tensione, tranne per il fatto che usano bombole sottovuoto anziché kit di contatto e molle.

Le connessioni Ark e principali sono visibili a bassa distanza dagli interruttori di bassa tensione o LVPCB. Sono anche conosciuti come condotti dell'aria o interruttori a scomparsa perché esiste una parte di collegamento in cui la corrente scorre da un contatto all'altro. Esistono tre tipi di interruttori:

  • Arco o corda che trasferisce arco o elettricità riscaldata alle corde (contatti) all'interno di altri raccordi (connettori di contatto).
  • Di base che conduce il flusso di carico principale.
  • Ausiliario che compila e rompe gli schemi di controllo.

Contatti Ark: i contatti misti sono progettati per prevenire gravi danni ai contatti e sono realizzati in leghe d'argento, cadmio, tungsteno e zinco. Tungsteno, cadmio e zinco sono induriti da contatti conduttivi, quindi non si deteriorano rapidamente quando vengono aperti e chiusi. Quando l'interruttore viene aperto, parte dei contatti principali e quindi parte dei contatti di accensione "tirano" l'arco attraverso l'aria. Quando l'interruttore è chiuso, i contatti conduttivi si incontrano per primi e formano un ponte per attraversare l'arco. In questo modo, i contatti principali vengono prevenuti e mantenuti sollevando il fossato.

Le superfici di contatto si muovono in modo tale da essere chiamate sfregamenti. La bagnatura aiuta a pulire la superficie di contatto, dove una superficie è sagomata e l'altra piatta. Occasionalmente, i contatti dell'arco hanno un "clacson" per facilitare la trasmissione dell'arco.

Contatti chiave: i contatti di base sono molto più semplici. Sono realizzati in lega morbida con meno tungsteno o zinco e più argento. Passano all'intercettore del flusso di carico principale, quindi hanno una bassa resistenza alla corrente di flusso. Maggiore è la rete, minore è la resistenza.

Contatti ausiliari: contatti aggiuntivi controllano le funzioni elettriche all'interno dell'interruttore, ad esempio per accendere e spegnere il motore di carica della molla. Nei LVPCB, i contatti ausiliari sono montati sul telaio della taglierina, generalmente visti come una grande presa di forza sul lato, che si sposta fisicamente su e giù per interrompere o ripristinare la potenza.

Un interruttore a catena in metallo di media tensione ha solitamente contatti ausiliari montati sull'interruttore ed è visto di lato da un portello metallico. Questi contatti vengono rimossi dal meccanismo ad azionamento meccanico e utilizzati per i circuiti di controllo e di segnale. Si connettono con il meccanismo di lavoro attraverso la comunicazione interna e le connessioni chiave funzionano contemporaneamente.

Connettiti con Brian Miller su LinkedIn

SingleSourceCom.com è un fornitore leader di apparecchiature di rete, microonde e trasferimento dati, incluse apparecchiature di telecomunicazione usate e riparate. Contatta oggi un esperto della comunità.