Google può dire la differenza tra contenuto buono e cattivo?

Innanzitutto, iniziamo con una discussione dell'algoritmo di Google. Google è molto interessato a migliorare l'affidabilità dei risultati ottenuti quando si utilizza un motore di ricerca. È interessante notare che quando i motori di ricerca sono stati creati per la prima volta, gli autori di contenuti hanno utilizzato un "tag parola chiave" per ottenere una buona valutazione. Le parole chiave meta indicano ai motori di ricerca cosa fare del contenuto di una pagina senza decidere su una serie di altri fattori importanti, come la specificità e la qualità.

Si è verificata l'evoluzione e l'algoritmo è integrato, che ora tiene conto di diversi fattori prima di ordinare il contenuto. Negli ultimi anni sono stati apportati numerosi aggiornamenti dell'algoritmo e i suoi tre aggiornamenti principali sono: Panda, Penguin e Hummingbird.

L'algoritmo Panda è stato lanciato nel 2011 con l'obiettivo di "ridurre la qualità dei siti di bassa qualità (contenuti sottili e ripetitivi) e riportare i siti di alta qualità ai massimi livelli". L'aspetto negativo di Google Panda è che influenza le classifiche dell'intero sito, non le singole pagine del sito.

Il prossimo aggiornamento dell'algoritmo fu "Penguin". È stato aperto il 24 aprile 2012. L'obiettivo di Penguin è filtrare i siti che creano collegamenti anomali per creare una reputazione per i risultati di Google. Penguin mira a eliminare i punti deboli dell'algoritmo di Google, permettendo loro di essere "ingannati" da link di bassa qualità. Hanno visto risultati di ricerca che non corrispondevano alla loro query.

In un aggiornamento dell'algoritmo, Google ha annunciato Hummingbird nel 2013. Il suo scopo è far capire a Google le richieste degli utenti. Se risponde alle domande degli utenti piuttosto che classificare per una determinata parola chiave, migliora il contenuto. Questo algoritmo ti aiuta anche a utilizzare Google Voice Search in modo efficace. È importante notare che questo è un algoritmo utilizzato da Google e incoraggia i webmaster a scrivere contenuti in grado di rispondere efficacemente alle domande. Hummingbird ha da tempo dato un cartellino rosso all'operazione di spamming del sito con parole chiave. Ha inoltre aiutato le ricerche locali e le persone che non disponevano di informazioni sufficienti su ciò che stavano cercando nel motore di ricerca fornendo argomenti anche nelle persone. Ha davvero cambiato il futuro della ricerca di Google, rendendo più semplice per gli utenti ottenere risposte alle domande. Colibrì si distingue perché si concentra sugli obiettivi degli utenti, non sulle parole chiave. Ad esempio, quando un utente cerca cibo, un utente cerca un ristorante nelle vicinanze, senza spiegare l'origine del cibo.

In sintesi, lo scopo di aggiornare l'algoritmo di Google è quello di attirare il meglio degli autori di contenuti, concentrandosi non solo sull'uso delle parole chiave, ma anche sulla produzione di "contenuti utili per la soluzione".